Ricerca scienze: I danni del fumo e le sue patologie.

Paris

I GRAVI DANNI DEL FUMO E LE SUE PATOLOGIE:

Il fumo contiene migliaia di componenti dannosi, come: La nicotina è uno degli ingredienti fondamentali del tabacco. Quando fumiamo la maggior parte della nicotina sfugge nell’aria, nei polmoni ne arriva circa un quinto. Più vivo è il fuoco della superficie che brucia, più nicotina entra nell’organismo, quindi più si fuma rapidamente più nicotina si aspira. Più il mozzicone si accorcia più cresce la nicotina. La nicotina pura è un potente veleno, una sua goccia lasciata cadere sulla pelle di un coniglio, causa uno choc immediato. Se si fuma un pacchetto di 20 sigarette al giorno, si aspirano circa 400 mg di nicotina la settimana.

I DANNI CAUSATI DAL FUMO DELLA SIGARETTA:

  • Apparato respiratorio: le sostanze che causano danni a questo apparato sono molteplici: sostanze irritanti come acido cianidrico, acroleina, formaldeide, ammoniaca.

Bisogna sapere che affinché nel polmone giunga aria sana, nonostante l’inquinamento a cui siamo sottoposti, il nostro sistema respiratorio è dotato di un “sistema di pulizia”, formato da molte cellule che oppongono una barriera all’entrata di polveri, germi e sostanze tossiche nel polmone.

Le sostanze irritanti del fumo di sigaretta sono in grado di danneggiare velocemente questo sistema di pulizia e quindi a facilitare il passaggio di sostanze dannose nel polmone.

Fumando, non solo si danneggeranno i polmoni, si è maggiormente esposti allo smog e alle sostanze inquinanti, non più trattenute dal sistema di pulizia.

La classica tosse e catarro del fumatore, sono sintomo di mancata efficienza del sistema di pulizia del polmone, causando eccessiva produzione di muco, bronchite cronica, enfisema.

Tra le sostanze che si depositano all’interno del polmone ve ne sono molte in grado di aumentare il rischio di tumore polmonare, causato per l’85-90% dal fumo di sigaretta.

Il fumo è causa anche di altri tipi di tumore delle vie respiratorie: cavità orale, faringe, laringe.

 

  • Sistema circolatorio e cuore : le sostanze dannose responsabili dei danni all’apparato circolatorio sono soprattutto l’OSSIDO DI CARBONIO e la NICOTINA.

L’ossido di carbonio riduce la quantità di ossigeno disponibile per l’organismo: cuore, cervello, muscoli, etc. ricevono meno ossigeno.

Insieme alla nicotina, l’ossido di carbonio accelera la formazione delle placche aterosclerotiche nei vasi sanguigni, elevando il rischio di INFARTO DEL MIOCARDIO e ICTUS.

 

  • Altri danni: rischio di numerosi altri tumori oltre a quello del polmone e delle vie respiratorie: vescica, esofago, rene, pancreas, collo e corpo dell’utero, etc.

Caduta dei capelli, alito cattivo, macchie della cute e dei denti, danni alla cute.

Il fumo riduce notevolmente le prestazioni atletiche.

polmoni DANNEGGIATI E NON

 

 

LA SIGARETTA ELETTRONICA:

 

La sigaretta elettronica è un prodotto elettronico dotato di ricariche aromatizzate con o senza nicotina che non produce combustione.

La sigaretta elettronica, nota anche col nome di vaporizzatore personale, è un dispositivo alimentato a batteria che fornisce dosi di nicotina per via inalatoria attraverso una soluzione nebulizzata.

Oltre alla nicotina, questo vapore fornisce anche un sapore e una sensazione fisica simile a quella del fumo di tabacco inalato.

I vaporizzatori non contengono fumi nocivi né catrame, ed hanno pochi ingredienti rispetto alle migliaia di elementi che si trovano nelle tradizionali sigarette.

Il loro funzionamento non comporta uso di tabacco, produzione di fumo, né combustione. Il loro uso non comporta cenere, né odore, né fumo passivo.

Differenze tra la sigaretta elettronica e la sigaretta normale:

  • Non produce catrame
  • Non c’è bisogno di fuoco per accenderla (il fumatore non entra a contatto col monossido di carbonio e altre migliaia di sostanze chimiche che si liberano all’accensione di una sigaretta)
  • È innocua per le gente che vi sta intorno, la quale non rischia di fumare passivamente
  • Non c’è pericolo di bruciature
  • Può essere usata solitamente senza problemi nei luoghi in cui NON è permesso fumare (se non diversamente vietato). Infatti solitamente le sigarette elettroniche sono distribuite secondo brevetto e certificazione della comunità europea come utilizzabili al cinema in luoghi pubblici chiusi o anche in ufficio
  • Potrebbe aiutare a proteggere la vostra salute, diminuendo la frequenza di consumo di nicotina: il contenuto di nicotina in un e-filtro è solitamente minore circa di quello di 10 sigarette normali.
  • La somministrazione discontinua del liquido, da parte dell’e-filtro, è appositamente studiata per impedire che il fumatore fumi continuamente
  • Temperatura ottimale: la sigaretta elettronica funziona perfettamente a temperature comprese tra -5°C e 42°C.

Se è nociva oppure no, non si è capito perché i pareri sono discordanti. Si ipotizza che lo sia, perché entra il vapore nei polmoni, ma altri dicono che non è così.

sigaretta_elettronica_interno

 

 

Precedente Trasmissioni televisive sulla dislessia. Successivo Mappe scienze: deriva dei continenti, teoria tettonica, terremoto,vulcano, struttura della terra.