Lettera di un ragazzo dislessico

Valerio Pomponi
Salve a tutti mi chiamo Valerio e sono un ragazzo dislessico, vorrei raccontarvi la mia storia sperando che possa dare incoraggiamento a tutti i ragazzi e ragazze dislessici!
Innanzitutto vorrei cominciare dicendo che tutte le mie insegnati delle elementari e anche i professori delle medie e superiori mi hanno sempre scoraggiato fin da subito mi volevano bocciare e non mi hanno mai dato tutti gli aiuti di cui avevo bisogno ma io non mi sono arreso visto che ho un carattere molto testardo volevo dimostrare a tutti loro cosa potevo fare senza alcun aiuto e quindi ho cominciato a trovare dei metodi di studio (esempio: in matematica per fare calcoli veloci tipo 15+12 per alcuni può sembrare un calcolo sciocco ma per un ragazzo dislessico è molto complicato sommo prima il 5 con il 2 e poi sommo 10 + 10 sono piccole accorgimenti trovati a me per arrivare a elaborare dei calcoli come un ragazzo normale.

Invece in italiano storia e le altre materie che vanno studiate e imparate usavo il metodo di leggere e riassumere scrivendo su un pezzo di carta mi aiutava anche scrivere solamente una parola chiave del concetto che dovevo imparare.
ogni ragazzo deve solamente trovare il suo metodo di studio) infine volevo dirvi che mi sono diplomato senza gli aiuti che mi speravano di diritto come l’uso del computer mappe concettuali ecc.. un anno fa con un bel 76 superando molti dei miei compagni di classe che si credevano superiori a me perché a 18 anni non sbagliavano le doppie! E così facendo ho dimostrato a tutte le persone che mi hanno sempre criticato e scoraggiato cosa potevo fare e tutto questo lo devo alla mia forza di volontà e alla mia famiglia che ha sempre creduto in me! Un saluto e un in bocca al lupo per tutti i ragazzi che devono affrontare tutti i giorni degli ignoranti in materia di dislessia.

One thought on “Lettera di un ragazzo dislessico

  1. Ciao sono una mamma sto lottando x le superiore , ho sempre corso a dx.e.sx per aiutare mio figlio dislessico è disgrafico con problemi di apprendimento dimostrati con documentazione ,la maestra c’è tre ore settimanali !!!che vergogna!!!comunque quest’anno lo hanno bocciato è pure andato senza libri si è lasciato andare io dico che più di tanto non lo hanno aiutato quest’anno si è iscritto ancora lì al Leonardo da vinci elettronica… Speriamo in meglio complimenti per AQ quello che hai scritto bravissimo

Comments are closed.