AutonomaMENTE si può (come ottenere gratis i libri in digitale)

Abbiamo pensato di fare delle ricerche per rendere più semplice avere i libri in digitale. Questa ricerca non è stata fatta contro AID, ma semplicemente per aiutare le famiglie che non hanno un reddito adeguato.  M. Dolfi, A. Paris. (gruppo DSA……..)

Casa editrice Zanichelli invia via email qualsiasi libro in digitale. Link per poter avere i libri inviando la diagnosi: http://www.zanichelli.it/scuola/bisogni-educativi-speciali/

Casa editrice Mondadori in ogni libro cartaceo c’è un codice per aver il libro interattivo online, sono molto utili per lo studio e per creare slide ecc. Libro+Web è integrato con le Google AppsTM per consentire la didattica collaborativa, grazie a strumenti per archiviare file, scrivere, creare grafici e presentazioni, raccogliere dati e condividerli con tutta la classe. Inoltre avrai una versione personalizzata di Google DriveTM, che ti consente di archiviare file, ma anche di creare e condividere documenti con gli alunni all’interno di Libro+Web, per poi lavoraci in maniera collaborativa. http://www.mondadorieducation.it/sta/libro-web

Casa editrice Sei  trovi i libri di testo elettronici che puoi acquistare al posto del cartaceo http://www.scuolabook.it/materie.html/

Oppure acquistando il cartaceo della casa editrice Sei potete avere il libro misto

Un mondo di sapere a portata di clic

Le opere della SEI: opere che interpretano con attenzione le molte opportunità offerte dalla meditata integrazione fra libro e multimedialità.
Opere nuove e che si rinnovano grazie alle potenzialità messe a disposizione di tutti dalla strumentazione digitale: ma con l’attenzione di sempre alla funzionalità didattica, all’efficacia per chi deve seguire un percorso formativo.
Per questo i nostri MEDIAbook nascono in primo luogo da una cura precisa dell’organicità, della completezza, dell’autorevolezza dei contenuti, della gradualità delle proposte, indipendentemente dal mezzo che li veicola.
La trasmissione del sapere diventa, con i MEDIAbook SEI, multicanale e interattiva: di facile accessibilità, di diretto utilizzo, unendo in modo coerente ed efficace le potenzialità dei diversi media utilizzati, in un processo di progressiva espansione e inclusione dei linguaggi e degli strumenti.
Con il MEDIAbook SEI si opera quindi con un vero “libro misto”, così come previsto dalle attuali norme di leggehttps://seieditrice.com/mediabook/

Sul seguente sito potete trovare tutti i libri scolastici in digitale, di tutte le case editrici sono a pagamento, invece di acquistare il cartaceo potete avere direttamente il digitale http://www.scuolabook.it/materie.html/

Applicazioni da scaricare per leggere i libri su ogni dispositivo: http://www.scuolabook.it/applicazioni

Per la sintesi vocale e tutte le possibilità di poter usare al meglio i libri in digitale vi elenchiamo il seguente software, è a pagamento (con prova gratuita per 10 gg) ma è molto utile se si riesce ad imparare tutte tutte le sue funzionalità, Carlo Mobile Pro è un programma di supporto alla lettura, al calcolo e, in generale, allo studio, per i ragazzi dalla scuola superiore fino all’università.
Con un solo clic del mouse sul pratico pannello di comandi (toolbar) sempre visibile sul monitor, si accede agli strumenti fondamentali per la lettura e lo studio: il lettore di testi in varie lingue (sintesi vocale), l’ambiente PDF dove studiare e lavorare sui libri digitali, il traduttore e la calcolatrice parlante.
Per le sue funzionalità, Carlo Mobile Pro è un valido strumento compensativo, che permette di aumentare l’autonomia delle persone che privilegiano l’apprendimento attraverso l’ascolto; è adatto quindi, a ragazzi e adulti con dislessia e DSA, e più in generale a persone con difficoltà di lettura o impegnate nell’apprendimento di una lingua straniera. http://www.anastasis.it/catalogo-generale/carlo-mobile-pro

Per la sintesi vocale e tutte le possibilità di poter usare al meglio i libri in digitale vi elenchiamo il seguente software gratuito https://sites.google.com/site/leggixme/installazioni/download

Leggixme ha molte funzioni, non solo la sintesi vocale

Videoguida- prof Fusillo

LeggiXme e matematica

LeggiXme e CMap

LeggiXme – Installazione

LeggiXme e il corsivo

Scaricare ed installare

Usare LeggiXme

LeggiXme e l’inglese

Installazione voci e libri PDF

Il programma, creato da Giuliano Serena, è liberamente scaricabile da Internet sul sito://sites.google.com/site/leggixme/download. Il software, dotato di una guida chiara e precisa, associato alla voce sintetica SAPI 5 Silvia della ditta Nuance anch’essa liberamente scaricabile dalla rete, consente di leggere i documenti digitali nei formati più comuni. Il programma si presenta con un’interfaccia amichevole e colorata, adatta in particolar modo agli alunni di scuola primaria non ancora esperti di tecnologie informatiche. All’avvio del programma si apre una piccola finestra con pochi pulsanti intuitivi ed immediati: il pulsante play, stop, pausa, di scelta della voce sintetica e di accesso al testo. Quando la finestra si espande si presentano i pulsanti di base, che a loro volta aprono delle sottofunzioni, che consentono la scrittura, il salvataggio o l’apertura di documenti, con possibilità di stampa. Il programma consente la formattazione del testo, l’inserimento di immagini, la regolazione della velocità dell’eco in scrittura, sia di parola che di frase. Dotato della calcolatrice con le quattro operazioni di base, l’elevamento a potenza e la radice quadrata, permette di ascoltare cifre e numeri via via che vengono digitati. Inoltre si possono far leggere alla sintesi anche i file in PDF, affiancando sullo schermo sia la pagina del testo in PDF, con il mantenimento degli elementi tipografici del libro digitale, sia il testo grafico privo di formattazione grafica, pronto per la lettura da parte della voce sintetica. Il pulsante MP3 permette di creare file audio, molto leggeri perché compressi, dei testi letti dalla sintesi vocale.

Il programma è necessario agli alunni con DSA per poter leggere i testi digitali dei loro libri scolastici in formato PDF e per poter scrivere testi graficamente presentabili e ortograficamente corretti. Sia durante la scrittura che durante la lettura la parola letta dalla sintesi viene evidenziata, consentendo così all’allievo di mantenere un riferimento spaziale all’interno del testo, che in questo modo viene non solo ascoltato, ma anche letto. Il processo di lettura può essere regolato attivamente da chi legge poiché si può fermare la lettura, la si può rallentare o velocizzare, ripetere ogni volta ce ne sia bisogno: basta collocare il cursore nel punto in cui si vuol leggere e la voce sintetica comincia la lettura. Si può attivare l’eco in scrittura, cioè la pronuncia della parola o della frase, anche durante la digitazione di un testo, per cui è immediatamente possibile avere un feedback di quanto scritto perché la sintesi legge l’eventuale errore. Il dizionario dei sinonimi, interno al programma, permette anche di avere dei suggerimenti necessari a correggere gli errori. Inoltre la possibilità di creare e archiviare file MP3 dei testi letti consente di poter riascoltare il testo anche su un altro supporto digitale. LeggiXme consente di leggere qualsiasi file presente sul proprio computer, anche i testi dei siti internet; è necessario solo selezionare il testo, copiarlo negli Appunti di Windows e premere il pulsante play.

MateXme è un programma che permette di calcolare: mcm, MCD, numeri primi, equivalenze. Ha anche la calcolatrice.
Il programma funziona al meglio se sono state installate le voci Microsoft Speech Platform 11.0

Il “pezzo forte” è IncolonnAbili, un piccolo software, nato dalla collaborazione con Luciana Lenzi ed Enrico Angleo Emili di Bologna.
Si tratta della possibilità di stampare “etichette” personabilizzabili per aiutare nell’esecuzione delle operazioni aritmetiche.
Cliccando sul pulsante Info si accede ad un quasi power point con le spiegazioni, specialmente didattiche

E’ un solo file che non richiede installazione

Poi viene EquivalenzeXme, il cui nome dice già tutto. E’ nato per dare una risposta concreta ad una mamma che era amareggiata perchè il figlio era stato dispensato dal programma sulle equivalenze, anche perchè non era riuscita a trovare un software abbastanza semplice che potesse dargli una mano.

E’ un solo file che non richiede installazione

Viene poi LeggiExcelXme, un componente aggiuntivo per far parlare il foglio di calcolo.
Per utilizzarlo:
1 – scaricare il file
2 – aprirlo con Excel
3 – se necessario, attivare le macro
4 – salvare con nome come componente aggiuntivo (xla o xlam)
5 – chiudere e riaprire Excel
6 – dal menu strumenti scegliere componenti aggiuntivi e selezionarlo

https://sites.google.com/site/leggixme/matematica

ebook

 

 

 

Magliette DSA per sostenere TUTTI PER UNO

Magliette che sostengono il fondo TUTTI PER UNO fondo dedicato al sostegno dei ragazzi le cui famiglie non possono per difficoltà economiche tutelare i loro diritti e ricorrere quando è indispensabile alle vie legali .

Il ricavato della vendita di queste magliette sarà devoluto al Fondo Tutti Per Uno , Fondo dedicato a chi a causa di difficoltà economiche non riesce a tutelare il proprio figlio DSA/BES . Non mancate di acquistarle farete un grande gesto d’amore .

https://www.facebook.com/pages/Progetto-Beautiful-Mind/1454871604733821

www.progettobeautifulmind.it

Brunella Murolo e Serena Giolli. Potete contattarle nel seguente gruppo:

https://www.facebook.com/groups/1591133114457903/?fref=ts

Per avere la maglietta potete pagare tramite  bonifico bancario, prima di procedere con il pagamento, inviare email con i dati e scelta dell’articolo, solo dopo conferma dell’email potete effettuare il bonifico.  ([email protected]).

Chianti Banca Filiale 3 Poggibonsi Siena intestato a Associazione Beautiful Mind A.PS. IBAN.IT 62K0867371940003003034269  – euro 22,00 comprese le spese di spedizione.  Solo L/XL (vestono piccolo!)

Causale: Maglietta specificando uno dei due modelli.
DIAMANTE o D
MODELLO DIAMANTEMODELLO D
 Inviateci la vostra foto con la maglietta indossata e la caricheremo qui. 
11391262_501845983301367_7999699521246491650_n
11130280_741466822636747_6084030328868884416_n11164616_986540661390360_5182966784717261946_n

Tablet: Offerta Tim soci Aid Milano

Gli iscritti all’associazione italiana dislessia (AID), potranno usufruire delle seguenti offerte:

1) Tablet Huawei Mediapad 10″ Link (valore euro 249,90) con 2 gb di navigazione € 10,00 al mese per 30 mesi (addebito su carta di credito).

Inclusi fino a 60 euro sotto forma di APP da voi scelte e da Tim caricate sul Tablet all’atto della vendita. 

2) Samsung  Galaxy 4 8.0 LTE  (valore euro 369,90) con 5 gb di navigazione € 15,00 al mese per 30 mesi (addebito su carta di credito). 

Inclusi fino a 60 euro sotto forma di APP da voi scelte e da Tim caricate sul Tablet all’atto della vendita. 

3) Apple I Pad Air 2 16 gb (valore euro 619,90) con 10 gb di navigazione € 25,00 al mese per 30 mesi (addebito su carta di credito). 

Inclusi fino a 60 euro sotto forma di APP da voi scelte e da Tim caricate sul Tablet all’atto della vendita. 

Negozio Tim Via Vitruvio, 43 Milano  

Tel. 02 67072384  

Cellulare 340/1749024

E-mail:[email protected]

Foto 13-04-15 21 41 19 Foto 13-04-15 21 42 21 Foto 13-04-15 21 43 18 Foto 13-04-15 21 43 30

Associazione Egò

Associazione Egò

L’Associazione Egò promuove progetti mirati all’utilizzo delle nuove tecnologie nei processi di apprendimento.

Il settore principale di intervento è il supporto allo studio per i bambini e ragazzi con diagnosi di Disturbo Specifico di Apprendimento (DSA), attraverso percorsi individuali e attività di gruppo che hanno l’obiettivo di integrare la conoscenza dei principali strumenti informatici e multimediali con l’individuazione di un metodo di studio efficace.

L’Associazione collabora con le principali scuole di Torino e provincia per la scelta degli strumenti compensativi più idonei per i ragazzi DSA e per la redazione dei piani didattici personalizzati (PDP), in linea con quanto proposto dalla Legge 170/2010.

E’ punto dimostrativo di software, libri ad alta leggibilità e strumenti didattici per le seguenti case editrici: Edizioni Erikson (Trento), Cooperativa Anastasis (Bologna), HelpIcare (Bologna), Edizioni Angolo Manzoni (Torino) Biancoenero Edizioni (Roma), Uovonero Edizioni (Crema) e il Melograno Editore (Cassina Nuova di Bollate, Milano).

Organizza in modo sistematico seminari gratuiti per divulgare la conoscenza e l’uso delle nuove tecnologie in ambito didattico, rivolti a insegnanti, genitori, curanti e ragazzi. Le tematiche affrontate sono ad esempio: studiare con i libri digitali, come creare mappe concettuali efficaci, sintesi vocali a confronto, studiare con l’iPad, prendere appunti con la Smart Pen, ecc.

Collabora inoltre con il Dipartimento di Scienze dell’Educazione e della Formazione dell’Università degli Studi di Torino, di cui è sede di tirocinio.

Il gruppo di lavoro è formato da psicologi specializzati in tecnologie didattiche e apprendimento, neuropsicologia ed età evolutiva. Si avvale inoltre della collaborazione di logopedisti, insegnanti e tutor dell’apprendimento.

http://www.associazioneego.it/index.html

download

Fondazione Italiana Dislessia

La Fondazione Italiana Dislessia è un’organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) che persegue finalità di solidarietà sociale e ricerca scientifica, con peculiare riferimento alle implicazioni che i Disturbi Evolutivi Specifici dell’Apprendimento, meglio conosciuti con l’acronimo DSA, comportano in campo sanitario, scolastico, lavorativo e sociale.

Operiamo affinché ogni individuo (bambino o adulto) che si trovi ad affrontare le difficoltà e i disagi legate alla condizione di essere Dislessico, possa essere adeguatamente aiutato.

Con il sostegno dei nostri partner, progettiamo, realizziamo e supportiamo iniziative grazie alle quali si renda possibile ampliare la consapevolezza e la sensibilità della società civile rispetto alle difficoltà e ai disagi che i Dislessici si trovano ad affrontare nella loro quotidianità.

In collaborazione con il mondo universitario, siamo impegnati a promuovere la ricerca e la validazione scientifica di strumenti, metodi, tecnologie e di tutto quanto sia utile a minimizzare la fatica e ridurre le difficoltà che i Dislessici incontrano nel percorso scolastico, durante le fasi di inserimento nel mondo del lavoro, nella crescita professionale e, più in generale, nel corso della loro vita.

 

Sede legale:
Via Serpieri, 37 – 47921 Rimini

Sede operativa:
Piazza dei Martiri, 1/2 – 40121 Bologna
Tel: +39 340 3831 035

 

logo_fid2

 

Obbligo di attenersi nel PDP alle indicazioni della diagnosi.

Oggetto: introduzione dell’obbligatorietà per il corpo docente di recepire nel Piano Didattico Personalizzato degli alunni e studenti con DSA le misure compensative e dispensative indicate nella certificazione rilasciata dall’equipe specialistica in sede di diagnosi.

PREMESSO CHE – La legge n. 170/2010 ha introdotto nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico prevedendo l’adozione di misure compensative e dispensative oltre all’adozione di una didattica individualizzata personalizzata all’evidente fine di garantire il diritto all’istruzione e favorire il successo scolastico. – Alla legge 170 è stata data attuazione con l’adozione del Decreto Ministeriale n. 5669/2011 che disciplina in modo articolato la materia in oggetto, in particolare all’art. 2 commi 2 e 3 viene previsto che “al fine di garantire agli alunni e agli studenti con disturbi specifici di apprendimento di usufruire delle misure educative e didattiche di supporto di cui all’articolo 5 della Legge 170/2010, gli Uffici Scolastici Regionali attivano tutte le necessarie iniziative e procedure per favorire il rilascio di una certificazione diagnostica dettagliata e tempestiva da parte delle strutture preposte. La certificazione di DSA viene consegnata dalla famiglia ovvero dallo studente di maggiore età alla scuola o all’università, che intraprendono le iniziative ad essa conseguenti. – Nonostante l’importanza legislativamente assegnata alla certificazione rilasciata dalla competente equipe sanitaria, la normativa in essere non prevede tuttavia che i docenti debbano recepire nel Piano Didattico Personalizzato degli allievi con DSA le misure compensative e dispensative individuate dagli Specialistici nella certificazione.

CONSIDERATO CHE – L’art. 4 comma 3 del D.M. 5669/2011 dispone expressis verbis “in un’ottica di prevenzione dei DSA, gli insegnanti adottano metodologie didattiche adeguate allo sviluppo delle abilità di letto-scrittura e di calcolo, tenendo conto, nel rispetto della libertà d’insegnamento, delle osservazioni di carattere scientifico contenute al riguardo nelle allegate Linee guida” – Rilevata, pertanto, l’importanza delle indicazioni di carattere scientifico contenute nelle Linee Guida per il diritto allo studio degli alunni e studenti con DSA che possono aiutare il corpo docente ad individuare le misure più adatte al DSA diagnosticato , appare altresì necessario garantire l’osservanza di quanto indicato nelle certificazioni rilasciate dalle competenti strutture sanitarie, atteso che, in molti casi tali indicazioni vengono disattese dal corpo docente individuando con piena discrezionalità le misure compensative e dispensative. – La necessità di ottemperare alle misure dettate dagli specialisti discende dalla circostanza che i DSA individuati dalla Legge 170/2010 interessano una specifica abilità e hanno origine neurobiologica. – Ne discende l’importanza di fronteggiare il DSA con misure adatte a superare il gap che esso determina e che, ragionevolmente, gli specialisti di settore ben possono individuare, onde evitare l’adozione di misure non adatte o inadeguate in parte al DSA diagnosticato. – Occorre infatti considerare che le misure compensative e dispensative sono gli strumenti che consentono allo studente di superare le difficoltà connesse al DSA medesimo. Per i motivi suesposti

SI CHIEDE Di introdurre normativamente l’obbligo per le Istituzioni Scolastiche di attenersi in sede di adozione del Piano Didattico Personalizzato alle indicazioni contenute nella certificazione rilasciata dalla competente equipe specialistica sanitaria con particolare riferimento alle misure compensative e dispensative ivi indicate.

http://www.petizioni24.com/obbligo_di_attenersi_nel_pdp_alle_indicazioni_della_diagnosi

petizione

Associazione LUCE (Alghero)

Obiettivi dell’Associazione LUCE.

Siamo un’Associazione di volontari, che si occupa di sensibilizzare, informare e divulgare il:

Disturbo specifico dell’apprendimento DSA

Sindrome da deficit dell’attenzione ADHD

Disprassia

Offrire un punto di riferimento certo e qualificato per ottenere informazioni e aiuto per consulenza.

CONTATTI: 3711930032   EMAIL: [email protected]

http://associazioneluce.it/

copertina opuscolo

O.S.Dislessia Grosseto

O.S.D Grosseto e Maremma è un’associazione di genitori, insegnanti e tutte le persone coinvolte con la dislessia, nata per informare sui DSA, supportare le famiglie, organizzare forme di tutoraggio per bambini e ragazzi, sensibilizzare la comunità e le amministrazioni, ecc.

L’ASSOCIAZIONE  E’ UN PUNTO DI RIFERIMENTO PER CHIUNQUE SI TROVI DAVANTI A PROBLEMATICHE RELATIVE AI D.S.A. (DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO QUALI DISLESSIA, DISCALCULIA, DISORTOGRAFIA, DISGRAFIA ECC.).

O.S.D. intende dare un aiuto concreto alle famiglie con figli dislessici. Essendo genitori, anche noi, con figli dislessici conosciamo bene le problematiche che bisogna affrontare, e in base alla nostra esperienza ed al nostro vissuto, il nostro aiuto è mirato e specifico.

Molti insegnanti si chiedono come poter agire adeguatamente in presenza di alunni dislessici nelle loro classi. Lamentano mancanza di linee guida didattiche e di quale materiale efficace utilizzare. O.S.D. intende informare e fornire questi insegnanti di tutto quanto possa essere utile ad un percorso sereno e mirato per ogni alunno dislessico poiché ogni dislessico ha difficoltà/capacità differenti ed una didattica standard per loro non sempre è corretta.

Siamo a disposizione per qualsiasi richiesta che riguardi i D.S.A. dalla semplice domanda su cosa fare per… a richieste più complesse quali ad esempio, richiesta di istituire laboratori,  forme di tutoraggio, organizzare incontri a scuola, o in altri luoghi, sui DSA, istituire protocolli d’intesa fra associazioni e/o enti locali, ecc.

COSA FACCIAMO

O.S.D. si pone come intermediario indicando alle scuole che ne facessero richiesta gli enti accreditati per la formazione(AID, Docenti Universitari preparati nel campo dei DSA,  ricercatori, tecnici qualificati etc..).  O.S.D. farà opera di informazione rivolta ai genitori e a chi ne volesse beneficiare per spiegare come riconoscere l’eventuale disturbo, come comportarsi per supportare i figli dal punto di vista psicologico, come rapportarsi con gli insegnanti, quali strade burocratiche percorrere per tentare di ottenere ciò che spetta ai figli, quali sono le strade più efficaci per informarsi, ecc.

O.S.D. dal lato informazione si occupa del sostegno psicologico fornendo indicazioni chiare ai genitori che si trovano spaesati di fronte alla diagnosi e davanti ai problemi quotidiani con i compiti, la scuola ecc

Si impegna a collaborare con la scuola fornendo supporto in ambito DSA ad esempio dando indicazioni sugli strumenti compensativi più consoni al caso specifico, dando consigli sul come porsi con le famiglie non collaboranti, promuovendo attività in ambito scolastico che permettano la piena integrazione dell’alunno con difficoltà e offrendo le stesse opportunità di apprendimento dei suoi coetanei ecc..
O.S.D. si impegna e si attiva al fine di fare quanta più informazione possibile organizzando eventi quali convegni, banchetti informativi, contatti con i media, etc..
O.S.D.  fornirà supporto nell’utilizzo e nella comprensione dei software didattici dedicati ai D.S.A. al fine di familiarizzare e velocizzarne l’utilizzo.
O.S.D.  Intende supportare e promuovere l’aggregazione giovanile affinché i giovani dislessici possano essere di aiuto e di esempio ai bambini più piccoli.

PERCHE ‘…

L’ esigenza di mettere su uno strumento che possa servire soprattutto ai bambini e ai ragazzi in età scolare, nasce dalla  considerazione  che nulla esiste nelle nostre zone di analogo e nasce, quindi, anche dalla necessità di informare e promuovere interventi e azioni, nei confronti di una materia che è sottovalutata e ignorata e che stenta ad avere la giusta considerazione, sia dalle istituzioni, che  dall’ opinione pubblica.

La nostra associazione parte dal basso, dal locale, per poi estendersi nelle varie Regioni, proprio questo noi lo consideriamo un punto di forza che può fare la differenza….partire dal basso e non trascurare le persone , ognuna col suo ” background” e con la sua storia….

Partire dall’ auto-organizzazione spontanea di chi vive e soffre nel territorio, senza filtri burocratici e veti verticali. E questa è una potenzialità enorme.

L’ O.S.D. è nata per volontà di un gruppo di persone, genitori, tecnici e insegnanti.  Nostro intento è quello di creare una struttura di volontariato sul territorio  che lavori sulle tematiche connesse alla dislessia e ai DSA, privilegiando l’ intervento nei confronti delle scuole.

Sito e contatti: http://osdgrosseto.altervista.org/

50000000

Noi come voi Spinea (VE)

Associazione NOI COME VOI Spinea (Ve)

TUTTI I LUNEDI’
– apertura “Sportello di Ascolto” presso l’Oratorio Papa Giovanni in Via Marconi 64 a Spinea (Ve) dalle ore 15.00 alle 18.00
– INFO: lunedì, mercoledi e venerdi’ dalle ore 15.00 alle 18.00
Tel 342 6770065 E-mail: [email protected]

Associazione dedicata al SOSTEGNO e CONFRONTO di ragazzi e genitori con disturbo di apprendimento : DSA e alla segnalazione di eventi sul tema.
TUTTI sono i benvenuti, purché abbiano a cuore il tema del gruppo.

Gruppo di supporto: https://www.facebook.com/groups/318385888333315/?fref=ts

Profilo Facebook:https://www.facebook.com/profile.php?id=100005464338055&fref=ts
1503842_314148362110639_2172446719433483932_n

Ariee (Roma)

Da anni ci occupiamo di Disturbi nell’eta evolutiva:
Ci troviamo a Roma e ci occupiamo di effettuare diagnosi e trattamenti perDSA(dislessia, discalculia,disortografia,disgrafia), Disturbi del Linguaggio e ADHD ( Disturbo da Deficit i Attenzione e Iperattività, DDAI) su bambini, ragazzi ed adolescenti.

La Diagnosi, di norma, viene effettuata in più di una giornata.

Noi dell’Ariee, preferiamo evitare di sottoporre i bambini/ragazzi a lunghe valutazioni nella stessa giornata(se necessario per motivi logistici farne ESPRESSAMENTE richiesta), pochè li sottoporremmo ad uno stress eccessivo, e a nostro avviso non indispensabile.

All’Ariee offriamo consulenza a scuole materne, elementari, medie e superiori per la programmazione di interventi in favore di bambini e ragazzi con difficoltà scolastiche,DSA e BES, delle loro famiglie e per la scelta degli strumenti compensativi più efficaci.
Progettiamo ed organizziamoa Attività di Screening per l’individuazione precoce di bambini con rischio di sviluppare difficoltà di apprendimento. Gli screening sono possibili sia all’ultimo anno di scuola dell’infanzia che nelle seconde elementari e nelle prime medie.
Gestiamo e organizziamo corsi di formazione rivolti agli insegnanti e agli operatori sanitari sui DSA e sui metodi di trattamento di bambini e ragazzi.
Forniamo servizi di consulenza alle famiglie e psicoterapia individuale e di gruppo per i ragazzi, gli adolescenti e gli adulti.

 

ARIEE-APS
Viale di Alvise Cadamosto 14 – 00154 Roma
Email
 Telefono
0664580223
Lasciate un messaggio con motivo della chiamate e numero di telefono, sarete richiamati al più presto.
10410655_396860647119392_8907554680436610571_n

Copia Piano didattico personalizzato

Questo pdp è da ritenersi come esempio, perchè ogni dsa, ha bisogno di avere i giusti strumenti compensativi e dispensativi, in base alla proprie caratteristiche. 

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON DSA

NORMATIVA DI RIFERIMENTO
– DPR 275/99 “Regolamento recante norme in materia di autonomia delle Istituzioni
Scolastiche”
– Nota MIUR 4099/A4 del 5.10.04 “Iniziative relative alla dislessia”
– Nota MIUR 26/A4 del 5.01.05 “Iniziative relative alla dislessia”
– Nota MPI 4674 del 10 maggio 2007 “Disturbi di apprendimento – Indicazioni operative”
– Indicazioni per il curricolo per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo dell’istruzione. D.M.31/07/2007
– CM n° 32 del 14.03.2008 “Scrutini ed esami di stato a conclusione del primo ciclo di
istruzione – Anno scolastico 2007/2008”
– CM n°54 del 26.05.2008: “Esami di stato Secondaria di Primo Grado anno scolastico
2007/2008 prova scritta a carattere nazionale”
– Legge 8 0tt0bre 2010, n. 170 “ nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”.
– DM n. 5669 del 12 luglio 2011 con allegate le linee guida.

DATI RELATIVI ALL’ALUNNO/A

Cognome e nome:_______________________________________
Classe: _______________________________________________
DIAGNOSI:____________________________________________

______________________________________________________

______________________________________________________

______________________________________________________

______________________________________________________
Effettuata da:
_____________________________________________________

______________________________________________________

______________________________________________________

______________________________________________________

Data diagnosi di riferimento:________________________________

______________________________________________________

______________________________________________________

______________________________________________________

1. DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO DELLE ABILITA’ STRUMENTALI (lettura, scrittura, calcolo)
_______________________________________________

_______________________________________________

_______________________________________________

_______________________________________________

_______________________________________________

_______________________________________________

_______________________________________________
_______________________________________________

_______________________________________________
2. CARATTERISTICHE DEL PROCESSO DI APPRENDIMENTO (lentezza, caduta nei processi di automatizzazione, difficoltà a memorizzare sequenze, difficoltà nei compiti di integrazione).
Nota: per i punti 1 e 2 i dati sono ricavabili da:
– diagnosi/incontri con specialisti
– osservazioni degli insegnanti
– incontri con i genitori
_______________________________________________
_______________________________________________

_______________________________________________

_______________________________________________
_______________________________________________

_______________________________________________
_______________________________________________
_______________________________________________
_______________________________________________
_______________________________________________

3. CONSAPEVOLEZZA DA PARTE DELL’ALUNNO DEL PROPRIO MODO DI APPRENDERE (conoscere le proprie modalità di apprendimento, i processi e le strategie mentali per lo svolgimento di compiti. Applicare consapevolmente comportamenti e strategie operative adeguate al proprio stile cognitivo)
acquisita
da rafforzare
da sviluppare
Gli insegnanti guideranno e sosterranno l’alunno/a affinché impari:
a conoscere le proprie modalità di apprendimento, i processi e le strategie mentali più
adeguati e funzionali per lo svolgimento dei compiti richiesti;
 ad applicare consapevolmente comportamenti e strategie operative adeguate al proprio stile cognitivo;
a ricercare in modo via via più autonomo strategie personali per compensare le specifiche
difficoltà;
ad accettare in modo sereno e consapevole le proprie specificità e a far emergere soprattutto gli aspetti positivi delle proprie potenzialità e della capacità di raggiungere comunque gli obiettivi prefissati.

4. STRATEGIE E METODOLOGIE DIDATTICHE
Tutti gli insegnanti opereranno affinché l’alunno/a sia messo/a in condizioni di seguire
la stessa programmazione di classe / gli obiettivi minimi attraverso un atteggiamento di sensibile attenzione alle specifiche difficoltà – per stimolare l’autostima ed evitare frustrazioni – attraverso l’attivazione di particolari accorgimenti:
creare un clima di apprendimento sereno, nel riconoscimento e nel rispetto delle singole
diversità;
privilegiare i momenti di dettatura rispetto a quelli di copiatura;
prevedere momenti di affiancamento per un immediato intervento di supporto;
organizzare attività in coppia o nel piccolo gruppo, nell’ ottica di una didattica inclusiva;
adeguare ed eventualmente dilatare i tempi dati per la produzione scritta;
utilizzare differenti modalità comunicative e attivare più canali sensoriali nel momento delle
spiegazioni;
controllare che i compiti e tutte le comunicazioni alle famiglie siano trascritte correttamente;
verificare sistematicamente la comprensione delle consegne orali e scritte per non
compromettere la corretta esecuzione dei compiti e del passaggio di informazioni alla
famiglia;
avviare all’uso della videoscrittura, soprattutto per la produzione testuale o nei momenti di
particolare stanchezza/ illeggibilità del tratto grafico;
aver cura che le richieste operative, in termini quantitativi, siano adeguate ai tempi e alle personali specificità, anche nel momento dell’assegnazione di compiti a casa;
promuovere la conoscenza e l’utilizzo di tutti quei mediatori didattici che possono metterlo/a in una serena condizione di apprendere (immagini, schemi, mappe,…);
 _______________________________________________
________________________________________________
________________________________________________
________________________________________________
________________________________________________
________________________________________________
________________________________________________
________________________________________________
________________________________________________
________________________________________________

5. OBIETTIVI DIDATTICI SPECIFICI
Gli obiettivi didattici personalizzati vengono riportati nelle singole programmazioni disciplinari.

6. MISURE DISPENSATIVE
 lettura ad alta voce
 dettatura e copiatura dalla lavagna
 scrittura corsivo e stampato minuscolo
 studio mnemonico di tabelle, forme verbali, grammaticali, tabellone etc…………
 compiti domestici superiori al minimo necessario
 annotazione autonoma di appunti
 trascrizione dei compiti e degli appunti (prevedere aiuto esterno dai compagni o
dagli insegnanti)
 interrogazioni programmate
 somministrazione di verifiche ravvicinate
 valorizzazione del linguaggio orale e iconico rispetto a quello scritto
 correzioni ripetute di errori che non siano modificabili
 produzione di testi articolati ed estesi
 _______________________________________________

________________________________________________
________________________________________________
________________________________________________
________________________________________________
Nell’ambito delle discipline l’alunno viene dispensato:
dal rispetto dei tempi standard;

____________________________________________
____________________________________________
____________________________________________
____________________________________________

Nell’ambito delle discipline, soprattutto di inglese e francese l’alunno/a verrà dispensato/a:
dalla valutazione delle prove scritte, privilegiando quelle orali;
dalla trascrizione scritta di lunghe parti, favorendo l’uso di testi già pronti, fotocopiati o
digitali;
___________________________________________
___________________________________________
___________________________________________
___________________________________________

7. STRUMENTI COMPENSATIVI
L’alunno/a verrà messo/a in condizioni di usare strumenti compensativi nelle seguenti aree disciplinari:
______________________________________
______________________________________
______________________________________
______________________________________
In particolare potrà utilizzare:
Matematica
 tabelle della memoria, tavola pitagorica, formule o linguaggi specifici ecc…
 strutturazione dei problemi per fasi
 organizzazione delle procedure
 uso calcolatrice
 ___________________________________
___________________________________
___________________________________
___________________________________
Lingua Italiana
schede forme verbali, analisi grammaticale, logica, del periodo, aiuti temporali ecc…
uso sintetizzatore vocale per i testi
uso registrazioni
tabelle della memoria
mappe
_________________________________
_________________________________
_________________________________
_________________________________

Tecniche
 formule e/o procedure specifiche
 tabelle della memoria
 calcolatrice
 schemi tematici

_________________________________
_________________________________
_________________________________
_________________________________

Lingua Straniera
 valorizzazione della comunicazione orale
 correzioni limitate ai soli errori percepibili e modificabili negli elaborati scritti
 aiuto esterno per le trascrizioni (compagni o docenti medesimi)
 uso del registratore in alternativa al Compito in Classe Scritto
 tabelle della memoria
 _________________________________
_________________________________
_________________________________
_________________________________
Per tutti
risorse audio ( registratore, sintesi vocale, audiolibri)
facilitatori per la comunicazione dei propri pensieri computer con videoscrittura, correttore automatico, programmi, software specifici e Internet
uso di materiali differenti per appuntare o per fissare graficamente informazioni specifiche
elaborati, materiali vari, conoscenze, documenti o fotografie preparati in ambito domestico
verifica compilazione diario scolastico
schemi sintetici di studio per facilitare la memorizzazione, la rielaborazione o l’esposizione orale;
sintesi, schemi elaborati dai docenti
calcolatrice
____________________________________
____________________________________
_____________________________________
_____________________________________

8. CRITERI E MODALITA’ DI VERIFICA E VALUTAZIONE
Verifica
differenziare le verifiche, dal punto di vista cognitivo, in base a eventuali relazioni
diagnostiche a riguardo
organizzare interrogazioni programmate
predisporre schede di verifica a risposta multipla con possibilità di completamento o
arricchimento orale
compensare con prove orali compiti scritti non ritenuti adeguati
eventuale lettura del testo di verifica da parte dell’insegnante o di un compagno
consentire l’ uso di mediatori didattici durante le interrogazioni (schemi, immagini)
valutare i compiti scritti senza tener conto dell’ordine e della calligrafia
valutare i compiti scritti senza tener conto degli errori ortografici
valutazioni più attente ai contenuti che alla forma
dare opportuni tempi di esecuzione per consentire tempi di riflessione, pause e eventuale
gestione dell’ansia
in alternativa ai tempi, assegnare minor quantità di compiti da svolgere, che consentano
egualmente di verificare le abilità
eventuale rilettura da parte dell’insegnante o di un compagno, del testo scritto dall’alunno
per facilitare l’autocorrezione
assegnare compiti con obiettivi di verifica chiari e non plurimi; comunicare necessariamente
l’oggetto di valutazione, sia esso formale, contenutistico o organizzativo
giudicare i concetti, i pensieri, il grado di maturità, di consapevolezza e di conoscenza, siano essi espressi in forme tradizionali o compensative.
_____________________________________
_____________________________________
Valutazione
ogni studente verrà valutato in base ai progressi acquisiti, all’impegno, alle conoscenze
apprese e alle strategie operate. La valutazione è personale, come personali i livelli di
partenza.

9. OBIETTIVI EDUCATIVI
comuni a tutta la classe poiché l’integrazione, o meglio ancora, l’inclusione delle
competenze, non possono che passare attraverso una comunanza di azioni e di finalità
educative. Può cambiare il mezzo o gli strumenti attraverso cui operare un cambiamento,
ma la comunità educante deve essere solidale e univoca nel proprio percorso e nei propri
obiettivi educativi

_________________________
_________________________
_________________________
_________________________
_________________________

10. PATTO CON LA FAMIGLIA
Si concordano:
i compiti a casa (quantità, qualità richiesta….);
le modalità di aiuto:
chi: ____________________________________________
come:__________________________________________
per quanto tempo: ________________________________
per quali attività/discipline: __________________________
________________________________________________
 gli strumenti compensativi da utilizzare a casa:

________________________________________________;
 le dispense;
 la riduzione dei compiti;
 le interrogazioni (modalità, contenuti, richieste più importanti
______________________________________
______________________________________
______________________________________
______________________________________
______________________________________
______________________________________

11. ESAMI FINALI
Per gli esami di licenza media vengono formulate sia la prova scritta di matematica, sia le prove scritte di lingua straniera in maniera graduale, ponendo cioè le prime procedure o i primi quesiti in maniera facilitante e accessibile a tutti i ragazzi conosciuti.
Per tutti gli esami di stato, sarà consentito utilizzare, così come indicato nelle note ministeriali, tutti gli strumenti compensativi e le misure dispensative, nonché tutte le metodologie utilizzate durante l’anno scolastico (es. lettura ad alta voce, da parte dei docenti, delle prove; presentazione del materiale scritto su formato digitale con sintesi vocale; tabelle della memoria)…
In caso di disturbo grave e previa certificazione delle condizioni previste all’articolo 6 comma 5 del D. M. 12/0/2011 sarà prevista una prova orale di lingua straniera sostitutiva di quella scritta su contenuti e con modalità stabiliti dalla commissione d’esame in base alla documentazione fornita dal C.d.C.)…
Le indicazioni relative a “Esami Finali” sono da ritenersi valide salvo successive disposizioni ministeriali
La relazione finale di presentazione della classe dovrà contenere il percorso scolastico dell’alunno, tutte le notizie relative al percorso Triennale, agli strumenti compensativi, alle dispense messe in atto, alle verifiche, ai tempi e al sistema valutativo.
I sistemi valutativi utilizzati nel corso del triennio sono utilizzabili anche in sede d’esame (nota MIUR 1787/05).
Certificazione delle Competenze: è opportuno tener conto delle caratteristiche e delle abilità dell’allievo con DSA.

 

Data_______________________                                Gli insegnanti

 

 

I Genitori